Il Parroco

don-carloP
don Carlo
ci parla...

Ricerca veloce
Sbrego

sbgrego-bianco
news  -  canti

Sala mons. Comelli
Calendario Udinese

2013-Logo Udinese

Siti cattolici


 

Il meteo

PostHeaderIcon RISVEGLIATI DALLA REALTA' E DAL PAPA

Il Parroco
ProfughiRISVEGLIATI DALLA REALTA' E DAL PAPA

Quando alcune settimane fa un fiume di gente ha attraversato i Balcani è successo qualcosa di imprevedibile e ne sono rimasto colpito.
Di fronte all’imponenza di ciò che stava accadendo, in tante persone, dagli sconosciuti volontari occasionali fino ai politici, è accaduto un cambiamento! Un cambiamento di atteggiamento, di ragioni e di volontà. Certo, ci sono sempre i molti che non si spostano di un millimetro dalle loro idee o che antepongono a tutto le loro analisi raffinate oppure grossolane, ma non importa.
Quello che è stato evidente è che è successa questa cosa: molte persone sono cambiate. Anche degli stati (vedi per esempio Germania) hanno cominciato a dire e fare cose che fino ad un mese prima non si sarebbero mai sognati di fare, accogliendo persone a migliaia. La drammaticità della situazione ha aiutato ad emergere in tante persone alcune caratteristiche inestirpabili della nostra umanità. Siamo fatti così: siamo grandi quando vogliamo bene, siamo più veri quando diamo tempo, fatica, energia, soldi, siamo fatti per entrare in rapporto con tutti e per avere a cuore il mondo intero.
Fatti a Sua immagine e somiglianza.
E questo è più forte anche di tutte le considerazioni negative che possiamo fare, dei problemi che sappiamo esistono, dei giudizi su chi e perché sta venendo in Europa.
C’è qualcosa di più forte di tutto questo.
E papa Francesco ha chiesto alle parrocchie di diventare più accoglienti, spingendoci a metterci in moto più di quanto stiamo già facendo.
E così sarà anche per noi.
E ciò che è accaduto con l’ultimo viaggio di papa Francesco a Cuba e negli USA è lì a dirci che è possibile incontrare tutti e che il mondo intero ha sete di ciò che per grazia di Dio, e non per nostro merito, abbiamo incontrato e portiamo se siamo testimoni.
N.B. Per chi fosse a conoscenza di persone che sono disposte a dare ospitalità, o che hanno dei vani disponibili e abbastanza facilmente riattivabili, o che sono disponibili a “far compagnia” a famiglie di profughi, dentro un progetto più di stabilità che di emergenza, il punto di riferimento per tutta la nostra diocesi è la Caritas, che si è già attivata per questo ed ha già in corso il censimento e l’organizzazione delle varie disponibilità.

don Carlo Gervasi

Share/Save/Bookmark
 
CB Login
Appuntamenti
Nessun evento
Calendario
Gennaio 2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4
LaChiesa.it
La Bibbia
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:


La Vita Cattolica
logo_lavitacattolica
Radio Spazio 103
logo_radio103